Alisson: “Non abbiamo lasciato entrare la crisi a Trigoria”

“Non abbiamo lasciato entrare la crisi a Trigoria. Dobbiamo ragionare e stare tranquilli. A volte i risultati non arrivano. Qualche volta abbiamo sbagliato troppo e ne siamo consapevoli”: così Alisson Becker ha parlato del periodo negativo dai giallorossi e interrotto dalla vittoria di Verona.

“Nell’ultima partita abbiamo vinto, soffrendo un po’ dopo l’espulsione. Loro non hanno più tirato in porta e questo è importante per la crescita della squadra. Dobbiamo continuare così, lavorando duro, come abbiamo fatto anche quando non sono arrivati i risultati”.

Per alcuni sei una sorpresa, per altri il tuo rendimento era previsto…

“Per me è normale, è il mio lavoro, ho potuto giocare di più in questa stagione e lavoro ogni giorno per aiutare la squadra”.

Negrisolo, ex preparatore dei portieri della Roma, ha detto che somigli a Zoff: ti ci rivedi?

“Non l’ho visto giocare ma ho sentito belle parole su di lui. Mi fanno piacere i complimenti ma io devo pensare solo a fare bene in campo ad aiutare la squadra. Ogni giorno vengo a lavorare dure con il preparatore Savorani che mi sta aiutando moltissimo, io devo fare il massimo”.

Sei cresciuto molto qui in Italia?

“Certo, la Serie A mi ha aiutato a capire la tattica e questo mi ha aiutato anche molto anche in Nazionale. Qui ho la fortuna di avere mister forti e compagni forti. Questo mi sta facendo crescere nella mia carriera”.

Inter e Lazio in corsa per voi per la Champions: quale ti sembra la più organizzata?

“L’Inter è più in difficoltà in questo momento ma ha una grande rosa e grandi calciatori. La Lazio è organizzata benissimo, forte offensivamente e ha giocatori forti. Noi dobbiamo fare bene il nostro lavoro per arrivare almeno tra i primi tre”.

Un sito ha pubblicato delle statistiche che ti mettono al terzo posto per rendimento tra i portieri più forti d’Europa. Prima o poi qualcuno busserà alla Roma con una grande offerta…

“Io penso solo alla Roma in questo momento, resto concentrato sul momento. Non conoscevo queste statistiche, io penso solo ad aiutare la squadra. Poi la stessa squadra, i compagni, Savorani mi stanno aiutando tanto”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.